Calendario 2013

Le stagioni

Le stagioni per un grande artista. È il disegnatore e illustratore Fabian Negrin l’autore del calendario Burgo 2013. Ancora un’opera d’arte che prosegue la tradizione consolidata del Gruppo di commissionare le immagini per il proprio calendario ai più famosi illustratori del mondo.

Quasi un’esplorazione del  tempo che verrà, la personalissima interpretazione delle stagioni dell’artista che - attraverso acquarelli e tempere utilizzate nelle sei tavole - ci fornisce la sua immagine dello scorrere del tempo; il tutto ha inizio con una visione di futuro, il sogno avventuroso di un bambino, prosegue nella primavera di un Giappone fiorito, celebra la nuova stagione con magiche lanterne arancioni, esplora mari mitologici dove il tempo sembra fermarsi, assume caratteri metafisici in una natura che cambia, infine reinterpreta un arcaico mito in una versione futuribile.

Negrin crea immagini per un libro che ancora non è stato scritto, quello del tempo che accadrà nel prossimo anno”, si legge nel testo di Fernando Bandini che accompagna il calendario. Un tempo suggestivo e poetico, in cui il trait d’union si conferma la carta nelle sue mille applicazioni.

Artista poliedrico ed eclettico, nato in Argentina nel 1963 e trasferitosi a Milano nel 1989, Fabian Negrin ha lavorato in passato per quotidiani e magazine internazionali, dedicandosi in seguito alla illustrazione di libri per bambini, con cui ha vinto prestigiosi premi. La sua originalità si è realizzata attraverso ogni tecnica del disegno - dagli inchiostri acrilici alla tempera, all’acquerello - alternando il tratto deciso alla magia del colore.

Elementi che trovano perfetta riproduzione sulla carta scelta da Burgo Group per la stampa del calendario: Burgo Respecta 100 satin da 250 g/m2, la carta patinata per stampe di pregio certificata FSC® recycled credit, prodotta con un contenuto del 100% di fibre riciclate e studiata per valorizzare al massimo la comunicazione ambientale. Respecta 100 garantisce infatti risultati di stampa eccellenti grazie all’utilizzo di cellulosa derivante da una raccolta del macero selezionato e trattato con una tecnologia d’avanguardia.

La copertina è realizzata su Prisma Silk 2SC da 500 g/m2, cartoncino patinato di pura cellulosa certificato FSC® mixed credit, che permette di arricchire la resa cromatica e i trattamenti post-stampa dei prodotti grafici di lusso.

La stampa in quadricromia presenta una vernice riservata in volta, mentre la copertina è stata nobilitata con una vernice serigrafica.

Commento critico

 


Fabian Negrin

Fabian Negrin nasce nel 1963 in Argentina.
 A 18 anni si trasferisce a Città del Messico dove si laurea all'Università Autonoma Metropolitana - Facoltà di Grafica e frequenta un master in incisione all’Accademia di Belle Arti San Carlos. Sempre in quegli anni studia cartellonistica con Wiktor Gorka e Corporate Identity con Félix Beltrán e lavora come illustratore per i principali giornali e con diverse case editrici.
Si trasferisce a Milano nel 1989, le sue illustrazioni appaiono su numerosi quotidiani e riviste fra cui “Corriere della Sera”, “Manifesto”, “Panorama”, “Marie Claire”, “Grazia” e “Linea d'Ombra”. Trascorre il 1995 fra Milano e Londra dove collabora con “The Independent”, “Tatler”, “GQ”, “Walter & Thompson”, “Radio Times “ (BBC).
Sempre nel 1995 vince il premio Unicef alla Bologna Children’s Book Fair con le tavole di In bocca al lupo. Nel 1999, 2001 e 2003 è selezionato alla Biennale di Illustrazione di Bratislava, e nel 2009 con i libri L’amore t’attende e Mille giorni e una notte vi ottiene la BIB Plaque. Nel 2000 vince il premio Andersen - Il Mondo dell'Infanzia come miglior illustratore dell’anno e, nel 2005, il Premio Lo Straniero assegnato dalla rivista diretta da Goffredo Fofi. 
Tra gli ultimi riconoscimenti ottenuti, nel 2010 il suo libro The Riverbank con testo di Charles Darwin vince il Bologna Ragazzi Award (Non-Fiction) e il John Burroughs, The Young Reader’s Award for Children’s Nature Writing (USA) e nel 2011 vince il Premio Andersen – Il mondo dell’infanzia come miglior libro illustrato. Il suo libro Chiamatemi Sandokan! è selezionato come miglior picturebook italiano per la IBBY Honour List Illustrator 2012.
Dal 2001, dopo Il gigante Gambipiombo edito da Orecchio Acerbo, ha pubblicato molti libri di cui è anche autore del testo. Attualmente continua il suo lavoro di illustratore sia in Italia che all'estero, prevalentemente nell’ambito dell’editoria per ragazzi.