Milestones

Energia e Burgo Group: 100 anni di esperienza

Nata per utilizzare la modesta eccedenza di energia prodotta dalla piccola centrale che alimentava l’impianto di illuminazione elettrica di Verzuolo, col tempo la Burgo, diventata un colosso del settore cartario, è divenuta anche un importante produttore elettrico, tanto che oggi è tra i maggiori autoproduttori italiani al di fuori del comparto del petrolchimico. Si è trattato, del resto, di un destino segnato fin dall’inizio. Non può essere, infatti, considerato casuale il fatto che il promotore dell’industria cartaria che da lui avrebbe preso il nome, Luigi Burgo fosse per formazione ingegnere elettrotecnico, tanto da progettare in prima persona le due centrali destinate a fornire energia allo stabilimento di Verzuolo, Venasca e Calcinere.

L’avvicendarsi delle acquisizioni di differenti cartiere, a partire dagli anni ’20, avrebbe portato in dote altre centrali: in pratica ogni stabilimento disponeva di una centrale in proprio, in grado di assicurargli, in tutto o in parte, l’autosufficienza energetica.
Gli anni ottanta vedono il costituirsi di società elettriche nelle quali convergono le centrali idroelettriche, non direttamente collegate all’attività degli stabilimenti e successivamente, nel 2000, la fusione delle stesse in un’unica entità, Elettroburgo S.p.A.
Parallelamente a queste operazioni societarie, la capogruppo ha progressivamente sviluppato, con i nuovi impianti a ciclo combinato con turbine a gas (CCTG) di Duino, Avezzano, Verzuolo, Toscolano, Villorba, Burgo Ardennes, Sarego e Sora, la propria capacità di cogenerazione, arrivando ad una totale autosufficienza.

Al termine di questo percorso, a Burgo fanno direttamente capo 12 centrali di cogenerazione in grado di produrre, oggi, circa 3,1 milioni di MWh. La tecnologia a ciclo combinato, abbinata come a Verzuolo ad impianti che utilizzano biomasse, permette una buona sinergia con il ciclo cartario, che utilizza vapore per l’asciugatura della carta, consentendo la cogenerazione con sensibile risparmio di combustibile.

A partire dal 2003, il Gruppo ha concentrato le attività dell’energia in una Unità di Business dedicata, sviluppandola ed integrandola con la creazione di "Burgo Energia srl", controllata al 100% da Burgo Group spa